Just another WordPress.com weblog

Epimenidi ribbelli

-In questo paese non c’è libertà di stampa.
Perdonami, quale paese?
-Il nostro.
Ah. Ma è il titolo del tuo ultimo editoriale.
-Sì.
Aspetta aspetta, mi pare che lo hai detto anche l’altra sera in trasmissione, sbaglio?
-No no, non sbagli. Forte eh?
Sì sì, come sempre.
-Beh vorrei vedere; in questo paese non c’è libertà di espressione.
Come?
-Dico, non c’è libertà di espressione.
Ah sì scusa, sono confuso.
-È il regime.
Non lo so.
-Lo so io.
Posso proporti un gioco?
-Mhm…sì, ok.
Prova a dire: “io sto in silenzio”
-Io sto in silenzio.
Ti ho sentito parlare.
-Eh ma dovevo dire…
Non ti preoccupare.
-Finito?
No, ora prova dire: “io non ho libertà di espressione”
-Io non ho libertà di espressione.
Hai detto qualcosa?
-Sì ma…
Hai detto qualcosa.
-È arrivato il maghetto del cazzo.
Ora mi stai anche criticando. La tua libertà di espressione è alla seconda.
-Sono confuso.
E’ il regime.
-Sei una merda.
Ora è cubica. Vuoi concludere il gioco?
-E dai…
Allora scrivi cento volte: “Dove c’è una vera dittatura, nessuno può gridare che essa ci sia”.
-Devo?
Se vuoi…

 

Smarks

Annunci

I commenti sono chiusi.