Just another WordPress.com weblog

untitled #4

– Un ulteriore tardivo, inutile, vile, comodamente seduto, contributo nel mare di parole, dopo (sempre dopo) i fatti (sempre fatti) accaduti. –

È inutile piangere sulle nike comprate.

Hai dato un grande segno ai superstiti, se ce ne fosse stato bisogno, di disperazione nel futuro. Sei morto solo, rappresentandoci l’anteprima di quell’intera striscia di mondo -a sua volta anteprima e remake di infinite altre-.

Ma non è vero che noi ti abbiamo abbandonato. Non ti avremmo mai negato un paio di nike cementate dove infilare i piedi. Sei tu che hai rifiutato, sei tu che te ne sei andato. Noi al massimo, da bravi educatori, ti abbiamo lasciato liberissimo di sbagliare, di urlare nel sottovuoto, di respirare nel sottovuoto.
E adesso muori, chiudi gli occhietti. Lasciaci pensare che alla fine sia tu a volerci imitare.

Hai combattuto la tua battaglia contro il mulino a vento. E abbiamo vinto e vinceremo noi, ma solo grazie al vento che siamo. Tu almeno hai combattuto personalmente, e questo, si sa, è tutto ciò che nella realtà è dato fare.

Vittò, la ragione, è dei morti.

http://official.fm/tracks/222084?size=small&skin=151

Annunci

I commenti sono chiusi.